Le nostre azioni sono il nostro futuro. Un’alimentazione sana per un mondo FameZero. È questo lo slogan della nuova Giornata mondiale dell’alimentazione 2019 che si svolge il 16 ottobre e che punta ad andare a sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi della povertà, della fame, della malnutrizione e non ultimo quello della sana alimentazione.Purtroppo, negli ultimi decenni, in seguito alla globalizzazione, all’urbanizzazione e all’aumento del reddito, le nostre diete e i nostri modelli alimentari sono radicalmente cambiati a favore di uno stile di vita sedentario e diete energetiche, ad elevato contenuto di amidi raffinati, zucchero, grassi, prodotti trasformati, carne e altri alimenti di origine animale.

La combinazione di questi fattori hanno fatto impennare i tassi di obesità non solo nei Paesi sviluppati, ma anche nei Paesi a basso reddito, dove spesso coesistono tanto la fame quanto l’obesità. Oggi oltre 672 milioni di adulti e 124 milioni di giovani tra i 5 e i 19 anni sono obesi, e oltre 40 milioni di bambini al di sotto dei 5 anni sono in sovrappeso, mentre oltre 800 milioni di persone soffrono la fame. Oggi, in base ai dati FAO, la dieta scorretta, unita allo stile di vita sedentario, ha superato il fumo come causa principale di morte e disabilità in tutto il mondo tra le malattie non trasmissibili.

E allora, cosa possiamo fare, come possiamo raggiungere l’obiettivo di #FameZero? Le regole sono elementari e di buon senso: evitare gli sprechi, produrre di più con meno, seguire una dieta più sana e sostenibile.

E proprio su questa linea ci siamo mossi noi di NCG, Next Cooking Generation: da sempre, investiamo in ricerca e sviluppo sulle tecnologie innovative per rispondere a problemi quali il risparmio energetico, la riduzione degli sprechi di cibo, la scarsità di risorse alimentari in funzione dell’aumento demografico e soprattutto della sicurezza alimentare. Il nostro team ha già brevettato tecniche innovative come la maturazione spinta® e immesso sul mercato macchinari ad ultrasuoni come waveco® che già rispondono efficacemente a questi problemi nel settore della ristorazione.

Come noto infatti, lo spreco è un problema rilevante nella gestione di un’attività nel settore food: secondo gli ultimi dati della Fipe-Federazione italiana pubblici esercizi, un terzo degli alimenti nei pubblici esercizi italiani viene sprecato, per un valore che sale al 50% per quanto riguarda le mense scolastiche. Stiamo parlando sia della quantità di cibo che i ristoratori sono costretti a buttare dopo la preparazione (quindi piatti non serviti o rimanenze della comanda) sia di quei cibi che per vari motivi non sono più utilizzabili nel ciclo della produzione.

Sembrerà strano ma queste due variabili sono molto legate tra loro: per ridurre lo spreco in una cucina è necessario infatti, avviare un percorso complesso che deve iniziare a monte della catena e comprendere azioni di controllo in fase di acquisto, preparazione e conservazione degli alimenti. Tutto questo porterebbe ad una produzione limitata solamente alle proprie esigenze e dunque ad una riduzione sensibile dello spreco.

COME PUO AIUTARCI WAVECO® DI NCG

L’utilizzo di waveco® in cucina permette una riorganizzazione dell’intero processo ristorativo grazie ad una condotta virtuosa che porta ad un allineamento fra quantità di cibo acquistata, lavorata e servita al consumatore finale. Con waveco® è possibile ridurre i passaggi della filiera, andando così acquistare alimenti di qualità, ad un migliore prezzo di acquisto, senza la necessità di comprare troppa merce che potrebbe nel tempo, senza la giusta conservazione, andarsi a deteriorare e quindi trasformarsi in rifiuto.

Altro aspetto determinante di waveco® è il suo utilizzo durante la fase di preparazione: grazie all’innovativa tecnica della maturazione spinta© non abbiamo parti di scarto e ogni tipo di alimento (verdura, carne, pesce, frutta) beneficia dell’abbattimento immediato della carica batterica e dunque aumenta la propria shelf-life, cioè quel periodo in cui mantengono, a livelli accettabili, le qualità organolettiche e nutrizionali. Con waveco® tutti gli alimenti possono essere utilizzati nel processo produttivo per più tempo, è quindi possibile cucinare in “Just in Time”, producendo solo ciò che serve, nella giusta quantità e al momento più opportuno.