Company

Next Cooking Generation

Image

Le persone sono il reale motore per l’innovazione e lo sviluppo. Sono questi i principi che sono alla base di Next Cooking Generation, una start-up innovativa italiana, riconosciuta con Decreto-legge, che ha nella sua vision aziendale il perfezionamento delle tecniche alimentari. Per questo motivo al suo interno ogni giorno un gruppo di professionisti altamente qualificati operano in ricerca, progettazione e sviluppo per la realizzazione di macchinari che possano aiutare gli addetti del settore a migliorare il loro approccio al cucinare, nel rispetto delle materie prime, incrementando la sicurezza alimentare con un occhio al futuro, salvaguardando la possibilità delle generazioni future di soddisfare i propri bisogni.

Innovazione, produzione, passione e qualità 100% italiana


Per questo motivo ncg ha sempre cercato di individuare soluzioni produttive a basso impatto ambientale, che assicurino un significativo risparmio energetico e che anticipino le tendenze del futuro, andando a realizzare macchinari innovativi dedicati alla ristorazione collettiva, al banqueting, ai ristoranti, alle grandi catene di ristorazione e distribuzione fino alla vendita al dettaglio. Particolare attenzione è dedicata anche al servizio di post-vendita ed assistenza: ncg mette a disposizione dei propri clienti uno staff di tecnici specializzati di grande esperienza e affidabilità. Un team che fonda le sue radici nell’artigianalità aziendale e che è in grado di seguire la clientela in un rapporto basato sulla serietà del servizio, nell’efficienza e nella tempestività negli interventi al fine di garantire nel tempo il mantenimento delle prestazioni dei suoi prodotti.

Image
Image

La storia di ncg è recente, nasce nel 2017 ma l’idea ed il concept che c’è dietro la sua svolta tecnologica parte da molto prima, dal 2013 quando un team di giovani ingegneri ha iniziato a pensare a come risolvere l’esigenza primaria di chi lavora nel settore del food; quella di velocizzare e migliorare le tecniche di cucina andando però a preservare la qualità degli alimenti cercando di esaltarli al meglio. Le prime sperimentazioni si focalizzarono sulla carne: si cercava un metodo nuovo per ottenere un alimento morbido evitando la frollatura ed eliminare così tutti quegli aspetti negativi riscontrabili nelle tecniche di dry age (tempo, calo peso, perdita di liquidi e proprietà nutritive, scarto). Gli studi di ricerca si concentrarono da subito su un nuovo concept che utilizzasse una fonte energetica alternativa – quasi inutilizzata nel settore del food – e che potesse sfruttare le sue enormi potenzialità per andare a rispettare e migliorare la qualità dei cibi, gli ultrasuoni. Dopo anni di ricerca e test nacque il core della maturazione spinta©, un sistema che ha ottenuto il brevetto industriale e che attraverso gli ultrasuoni riesce a generare un’azione meccanica calibrata e focalizzata secondo un preciso ciclo denominato appunto maturazione spinta® e che permette di migliorare la morbidezza della carne andando ad eliminare tutti gli aspetti negativi delle tecniche utilizzate comunemente.

Da quel momento la crescita tecnologica e quella strutturale dell’azienda stata esponenziale. Oggi, dopo anni di studi e test condotti in collaborazione con l’Università di Teramo – Facoltà Medicina Veterinaria, possiamo affermare che la tecnica della maturazione spinta© è efficace e può essere utilizzata su ogni tipo di alimento.
Il suo utilizzo permette di migliorare la qualità del cibo e le procedure abituali in cucina, riducendo le tempistiche di preparazione, le temperature di cottura e migliorando la successiva fase della conservazione dei cibi grazie all’azione degli ultrasuoni che abbattono la carica batterica aumentando sensibilmente la shelf life del prodotto finale.
In base ai risultati ottenuti dai test universitari la maturazione spinta© permette una riduzione immediata della conta batterica pari a 3.0 logaritmi, condizione questa che consente la conservazione di qualsiasi alimento per più tempo aumentando la sicurezza alimentare e permettendo così una migliore ottimizzazione del prodotto.
Tutto il lavoro di ricerca e la sperimentazione condotta dal Team dell’Università di Teramo guidato dal Dott. Luca Pennisi è stata recentemente riconosciuta e quindi validata l’efficacia della tecnica della maturazione spinta© con la pubblicazione dei risultati sulla rivista scientifica Italian Journal of Food Safety.
Lo scopo dello studio, oggetto della pubblicazione, era quello di valutare gli effetti degli ultrasuoni focalizzati della maturazione spinta© di waveco® sull’inattivazione di Listeria monocytogenes (LM) nel salmone affumicato. Nelle conclusioni della pubblicazione si evidenzia come la maturazione spinta© di waveco® sia efficace nel ridurre decisamente la carica batterica senza alterare le caratteristiche organolettiche dell’alimento.

scopri-waveco.jpg

Il futuro è oggi

Alimenti protagonisti con la
maturazione spinta©


NEWS


News / 29 Novembre 2022

waveco o pulitrice di acciai?